«I ciocorì? Non credo di averli mai assaggiati.»

Mentre una abbraccia l’inedita e nuovissima crociata contro l’anoressia – ché ormai lo sappiamo tutti che è colpa delle modelle e del fèscion system se l’anoressia esiste e prolifera – e aspettando la crociata contro i gruppi di facebook che incitano a menare le vecchie in fila al supermercato, o le cassiere stronze che ti guardano male se non prendi il sacchetto ecologico, l’altra regna sulla copertina del WSJ e non solo.

Qui c’è un video vecchiotto ma interessante, soprattutto per quelle persone di contenuto che fanno fatica a capire il lavoro e la personalità di questa sciagurata che guadagna tanti soldi occupandosi di frivolezze. Mentre milioni di bambini di colore scuro muoiono di fame.

12 pensieri su “«I ciocorì? Non credo di averli mai assaggiati.»

  1. così imparo a tenere i post in bozze. (countdown all’arrivo di bordone che ti spiega che lui mica ce l’a con anna perché è una donna di potere, figuriamoci , lui ha la zia avvocato, la zia editrice, la zia presidente del circolo di burraco, lui è femminista: ce l’ha con anna perché non si gode la vita, uh, come li riconosce lui quelli che non.)

    This comment was originally posted on FriendFeed

  2. sia messo agli atti che ho anche controllato prima che non ne avessi già scritto tu. sai, è importante non uscire con gli stessi pezzi. (se mi abortisci la bozza t’ammazzo. la bozza è già vita, su)

    This comment was originally posted on FriendFeed

    • e per i bambini mangiati dai comunisti niente? in ogni caso è scuoiare, da cui è possibile ricavare meravigliosi mocassini in quoio.

    • ah be’, è attestato nella commedia. che, come ognuno sa, è il testo di riferimento per l’ortografia italiana nel 21esimo secolo.
      ne mangio comunque volentieri tanta di crusca. ma che sia buona almeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *