«I ciocorì? Non credo di averli mai assaggiati.»

Mentre una abbraccia l’inedita e nuovissima crociata contro l’anoressia – ché ormai lo sappiamo tutti che è colpa delle modelle e del fèscion system se l’anoressia esiste e prolifera – e aspettando la crociata contro i gruppi di facebook che incitano a menare le vecchie in fila al supermercato, o le cassiere stronze che ti guardano male se non prendi il sacchetto ecologico, l’altra regna sulla copertina del WSJ e non solo.

Qui c’è un video vecchiotto ma interessante, soprattutto per quelle persone di contenuto che fanno fatica a capire il lavoro e la personalità di questa sciagurata che guadagna tanti soldi occupandosi di frivolezze. Mentre milioni di bambini di colore scuro muoiono di fame.

Ogni volta che un servizio di Studio Aperto vede la luce, un piccolo bambi muore.

Vorrei fare una segnalazione a quei giganti del giornalismo di Studio Aperto che da oltre un anno stanno portando avanti una meravigliosa, completa, precisa e avvincentissima inchiesta su una pericolosissima, lunghissima ed enorme pantera che vaga per Palermo, dopo esser fuggita dalla villa di un potentissimo mafioso. Qui il video. Guardatela come si muove sinuosa e lunga sui tetti dei quartieri a sud della città. Ecco, adesso la pantera sta a Parigi per la fèscion uìc.

Si tratta indubbiamente della stessa pantera, basta sovrapporre il cartamodello dell’outfit di   Givenchy per ottenere una corrispondenza esatta.  O il moodboard di collezione. Approfitto inoltre per avvertire la redazione che le graziose banane attaccate agli orecchini della Signora Prada per la Primavera-Estate 2011 sono finte. Sembrano vere, ma sono finte. Nutro invece forti dubbi sugli accessori di Anna dello Russo. Vi invito a indagare ulteriormente perché secondo me quelle sì che sono ciliegie vere. E trovo sia un pericolosissimo messaggio per l’Ambiente.